Nella fabbrica delle app (fatte dai ragazzi) – Corriere Fiorentino

This is an extract from a journal article written by Gaetano Cervone for a local journal named “Corriere Fiorentino”.
This article explain and show how we work at Micc ( Media Integration and Communication Center ), what is our philosophy and our current works.

Per scoprire, invece, il futuro delle app basta fare visita

al centro di eccellenza nazionale dei nuovi media, il Media Integration and Communication Center (Micc) dell’Università di Firenze. Qui tra docenti, ricercatori, assegnisti, sono almeno in venti  a sperimentare i futuri meccanismi di videosorveglianza intelligente, ma molte ricerche si concentrano anche sui dispositivi mobili: «Gli smartphone saranno sempre più parte di noi, non ci staccheremo più», spiega il professore Alberto Del Bimbo, direttore del Micc, dove si stanno ultimando le app tra qualche mese a disposizione di tutti. Una manderà in pensione i Qr code, perché con la app Smartlogo basterà fotografare il logo di un prodotto per avere tutte le informazioni necessarie. La più attesa è però l’applicazione che sovrapponendo lo smartphone permetterà di rivedere nello stato originale opere, chiese o edifici danneggiati dal tempo. Basterà un app. E qualche mese di attesa.

Gaetano Cervone

via Nella fabbrica delle app (fatte dai ragazzi) – Corriere Fiorentino.

Send to a friendShare on FacebookShare on Google+Share on TumblrShare on Twitter

Copyright © 2018  Simone Ercoli  All Rights Reserved.