Seminario XML

Standard Documentali XML

Seminario tenuto dall’ ing. Enrico Francesconi (Istituto di Teoria e Tecniche dell’Informazione Giuridica)

Introduzione all’XML

XML è stato progettato per descrivere dati e per focalizzare l’attenzione su di essi.

HTML è stato progettato per mostrare dati e per concentrare l’attenzione sulla loro esposizione.

E’ necessario conoscere, per iniziare, i seguenti argomenti:

  • www,html e le basi sulla creazione di pagine web
  • linguaggi di webscripting come il javascript e il vbscript

cosa è XML?

  • XML sta per EXtensible Markup Language
  • XML è un linguaggio a contrassegno come l’ HTML
  • XML è stato progettato per descrivere dati
  • I tag (contrassegni) di xml non sono predefiniti in esso. Devi definire i tuoi tags personali
  • XML, per descrivere i dati, usa il DTD (Document Type Definition)
  • Con la progettualità DTD il ling.XML può descrivere se stesso

Le principali differenze tra l’XML e l’ HTML

  • XML è stao progettato per trasportare dati
  • XML non è un rimpiazzo per l’HTML
  • XML e HTML furono creati con fini differenti
  • XML è stato progettato per descrivere dati e per focalizzare l’attenzione su di essi
  • HTML è stato progettato per mostrare dati e per concentrare l’attenzione su di essi
  • XML è fatto per descrivere le informazioni, HTML è fatto per visualizzare informazioni

Xml non fa niente
Xml è stato creato per non fare NIENTE
Forse è un po’ difficile da capire, ma xml è nato per non fare niente Xml è stato creato con l’intenzione di usarlo come mezzo di STRUTTURAZIONE, IMMAGAZZINAGGIO E INVIO di informazioni

L’esempio che segue è un messaggio da Francesco a Monica registrato come xml :
<note>
<da>Francesco</da>
<mitt>Monica</mitt>
<oggetto>Promemoria</oggetto>
<corpo> questo fine settimana non mi dimenticare!</corpo>
</note>

il messaggio ha una intestazione e un messaggio nel tag corpo, inoltre ha informazioni sul mittente e sul destinatario, comunque queste poche righe di codice di xml non fanno nulla, sono delle pure informazioni racchiuse nei tags dell’xml.

Qualcuno deve scriverci del software di complemento per far si che sia possibile spedirlo, riceverlo o visualizzarlo.

Xml è libero e ampliabile

  • I tag (contrassegni) di xml non sono predefiniti in esso. Devi inventare i tuoi tags personali
  • I tags e la struttura in html sono predefiniti
  • L’autore di documenti html deve attenersi ai tags definiti in uno standard html ( come <p> oppure <h1> )
  • Xml permette all’autore di definire tags e struttura del documento personali
  • I tags nell’esempio soprastante non sono definiti in nessun standard xml; essi sono stati inventati dall’autore stesso del documento

Xml è complementare all’html

Xml non è un sostituto dell’html

È importante capire che xml non sostituisce l’html.
In futuro lo sviluppo web sarà proprio così e cioè che xml verrà usato per descrivere dati mentre html verrà usato per formattare e visualizzare gli stessi.

Xml nel futuro dello sviluppo web

Xml sarà dappertutto. Avrà successo quanto l’ html per la creazione di pagine web, e sarà uno strumento utilizzato soprattutto per le manipolazioni di dati e la loro trasmissione.

Materiale :

 

Send to a friendShare on FacebookShare on Google+Share on TumblrShare on Twitter

Copyright © 2018  Simone Ercoli  All Rights Reserved.