Sei qui: Home Page -> Appunti -> Università -> Basi di Dati -> Traduzione verso il modello relazionale

Traduzione verso il modello relazionale

ENTITA' E ASSOCIAZIONI MOLTI A MOLTI
  • Per ogni entità una relazione con lo stesso nome avente per attributi i medesimi attrbuti dell'entità e per chiave il suo identificatore
  • Per l'associazione una relazione con lo stesso nome avente per attributi gli attributi dell'associazione e gli identificatori dell'entità coinvolte.Tali identificatori formano la chiave della relazione

associazione molti a molti


relazione molti a molti


2) ASSOCIAZIONI UNO A MOLTI

associazione uno a molti


relazione uno a molti


Se la cardinalità minima di "Giocatore" fosse stata zero allora ci potrebbero essere stati valori nulli in "Nome squadra" e "Ingaggio". Si potrebbe risolvere il problema con il seguente schema:

relazione uno a molti


3)ASSOCIAZIONI UNO A UNO

associazione uno a uno


Schema relazionale ( con partecipazione obbligatoria ) :

E' possibile rappresentare l'associazione in una qualunque delle relazioni che rappresentano le due entità

DIRETTORE (Codice,Cognome,Stipendio,DipartimentoDiretto,InizioDirezione)
DIPARTIMENTO (Nome,Telefono,Sede)
DIRETTORE (Codice,Cognome,Stipendio)
DIPARTIMENTO (Nome,Telefono,Sede,Direttore,InizioDirezione)

Qualora un'entità avesse partecipazione opzionale (0,1) allora sarebbe preferibile l'associazione nella relazione che rappresenta l'entità con partecipazione obbligatoria (1,1) perchè ci potrebbero essere valori nulli per l'entità con partecipazione opzionale.
Se entrambe le entità hanno partecipazione opzionale si prevede relazioni separate.
Sei qui: Home Page -> Appunti -> Università -> Basi di Dati -> Traduzione verso il modello relazionale